Ci siamo aiutati 115781 le persone entrano con successo negli Stati Uniti. Possiamo aiutarti anche tu!

Aggiornamenti sull'immigrazione COVID19

Questo articolo viene aggiornato man mano che vengono rilasciate nuove informazioni sull'impatto di COVID-19 sull'immigrazione.

29 settembre 2020

29 settembre 2020

Il 29 settembre 2020, il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto settentrionale della California, in Immigration Legal Resource Center et al., V. Wolf, et al., 20-cv-05883-JWS, ingiungeva preliminarmente al DHS di implementare o far rispettare qualsiasi parte del Tabella delle tariffe USCIS e modifiche alla regola dei requisiti per alcune altre richieste di indennità di immigrazione.

Sebbene la regola sia preliminarmente ingiunta, USCIS continuerà a:

  • Accetta i moduli USCIS con le edizioni attuali e le tariffe attuali; e
  • Utilizzare i regolamenti e le linee guida attualmente in vigore per giudicare domande e petizioni. Ciò include l'accettazione e l'aggiudicazione delle richieste di esonero dalle commissioni come previsto nei capitoli del manuale sul campo dell'aggiudicatore (AFM) 10.9 che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana 10.10.

Un giudice della California ha bloccato gli aumenti delle commissioni USCIS

La regola sull'immigrazione avrebbe aumentato le tasse per le imprese, i nuovi cittadini, gli studenti internazionali che necessitano di un'autorizzazione al lavoro e altri. Le tasse dovevano entrare in vigore il October 2, 2020. Il 29 settembre 2020, il giudice distrettuale degli Stati Uniti Jeffrey S. White, nel distretto settentrionale della California, ha ingiunto al Dipartimento della sicurezza interna (DHS), USCIS e ai funzionari in servizio in tali agenzie "di implementare o far rispettare la regola finale o qualsiasi parte di ciò. " L'ingiunzione preliminare è in vigore a livello nazionale. Caso: Immigrant Legal Resource Center, et al. contro Chad F. Wolf, et al. ha coinvolto 8 organizzazioni no profit che forniscono servizi agli immigrati.

2 Agosto 2020

Un tribunale ha emesso un'ingiunzione contro l'uso da parte dell'USCIS del modulo I-944, Dichiarazione di autosufficienza a causa del COVID-19 e del suo impatto sull'economia globale. USCIS lo farà non richiedono presentazione del modulo I-944 fino a nuovo avviso.

Luglio 14, 2020

La politica che era stata messa in atto per richiedere agli studenti F-1 di frequentare lezioni online a causa del COVID di lasciare gli Stati Uniti è stata annullata.

Luglio 6, 2020

Lo Student and Exchange Visitor Program (SEVP) annuncia che agli studenti che frequentano corsi online in autunno non sarà permesso di rimanere negli Stati Uniti durante quel periodo. Questa politica è stata successivamente revocata il 14 luglio 2020.

Giugno 4, 2020

Alcuni uffici sul campo USCIS iniziano a riaprire. Gli appuntamenti precedentemente pianificati e annullati inizieranno a essere riprogrammati.

1 Maggio 2020

USCIS emette un file annuncio che a tutte le risposte alle richieste di prove (RFE) e alla notifica di intenti a negare (NOID) datate tra il 1 marzo e l'11 settembre 2020 verrà concessa un'estensione di 60 giorni dalla data precedentemente fissata per essere dovuta.

24 aprile 2020

L'USCIS ha annunciato che tutti i servizi di routine di persona sono stati sospesi almeno fino a 4 Giugno 2020, ma ha continuato a svolgere ruoli che richiedono l'interazione pubblica.

USCIS fornirà servizi di emergenza per situazioni limitate. Per fissare un appuntamento di emergenza contattare il Contact Center USCIS.

23 aprile 2020

L'ordine esecutivo non si applicherà a:

  • Visti temporanei (visti per studenti, visti H1-B, ecc.)
  • Richiedenti la carta verde che presentano la domanda all'interno degli Stati Uniti ("adeguamento dello stato")
  • Coniugi o figli minori di cittadini statunitensi
  • Visti speciali per immigrati o EB-5 ("investitore immigrato")

Colpirà:

  • Coniugi di residenti permanenti legali (titolari di carta verde) che presentano dall'estero (trattamento consolare). Sono esenti coniugi e figli minori di cittadini statunitensi che presentano documenti all'estero.
  • Fratelli, genitori e figli adulti di cittadini statunitensi che presentano documenti dall'estero.

3 aprile 2020

US Immigration and Customs Enforcement (ICE) ha rilasciato aggiornamenti sulla loro risposta a COVID-19. Hanno affermato che "l'accesso dei detenuti ai rappresentanti legali rimane un requisito fondamentale e dovrebbe essere adattato nella misura massima possibile. La visita legale deve continuare a meno che non si decida di rappresentare un rischio per la sicurezza e la protezione della struttura ”. Inoltre, ove possibile, dovrebbe essere offerta una visita legale senza contatto. Se è stabilito che la visita di persona è necessaria, sarà consentita.

1 aprile 2020

USCIS ha annunciato che tutti i servizi di routine di persona sono stati temporaneamente sospesi almeno fino a quando Maggio 3rd, 2020, ma ha continuato a svolgere ruoli che richiedono l'interazione pubblica. USCIS fornirà servizi di emergenza per situazioni limitate. Per fissare un appuntamento di emergenza contattare il Contact Center USCIS.

Cosa significa per le domande in sospeso: attualmente non sono in corso appuntamenti o colloqui biometrici. Nei casi in cui è richiesta una biometria e ancora incompleta, significa che le domande di autorizzazione di lavoro e di viaggio non vengono elaborate in questo momento. Attualmente anche i casi che richiedono un colloquio rimarranno in sospeso fino a quando non sarà possibile programmare un colloquio.

30 Marzo 2020

USCIS ha annunciato che le richieste di estensione riutilizzeranno i dati biometrici precedentemente inviati per continuare l'elaborazione Rinnovi del documento di autorizzazione all'occupazione (EAD).

27 Marzo 2020

USCIS emette un file annuncio che a tutte le risposte alle richieste di prove (RFE) e alla notifica di intenti a negare (NOID) datate tra il 1 marzo e il 1 maggio 2020 verrà concessa un'estensione di 60 giorni dalla data precedentemente fissata per essere dovuta.

21 Marzo 2020

Entrano in vigore le politiche tra gli Stati Uniti e il Canada e il Messico. Queste politiche limitano i viaggi non essenziali attraverso entrambi i confini. Sarà consentito viaggiare per questioni quali lavoro, scuola e assistenza sanitaria.

20 Marzo 2020

USCIS annuncia che accetterà tutti i moduli e i documenti con firme riprodotte datate 21 marzo 2020 e oltre.

Servizi per la cittadinanza e l'immigrazione degli Stati Uniti oggi ha annunciato che, a causa dell'emergenza nazionale COVID-19 in corso annunciata dal presidente Trump il 13 marzo 2020, accetteremo tutti i moduli e i documenti di indennità con firme originali riprodotte, incluso il modulo I-129, petizione per lavoratori non immigranti, per le presentazioni datate marzo 21, 2020 e oltre. Conserva copie di tutti i documenti originali con le firme nel caso in cui venga richiesto di presentarli a USCIS in una data successiva.

17 Marzo 2020

USCIS ha ha annunciato che tutti i servizi di routine di persona sono stati temporaneamente sospesi almeno fino al 1 aprile 2020, ma hanno continuato a svolgere ruoli che richiedono l'interazione pubblica. USCIS fornirà servizi di emergenza per situazioni limitate. Per fissare un appuntamento di emergenza contattare il Contact Center USCIS.

Cosa significa per le domande in sospeso: attualmente non sono in corso appuntamenti o colloqui biometrici. Nei casi in cui è richiesta una biometria e ancora incompleta, significa che le domande di autorizzazione di lavoro e di viaggio non vengono elaborate in questo momento. Attualmente anche i casi che richiedono un colloquio rimarranno in sospeso fino a quando non sarà possibile programmare un colloquio.

13 Marzo 2020

USCIS ha annunciato che la ricerca di cure per COVID-19 non avrà un impatto negativo sugli immigrati sotto carico pubblico.

Le restrizioni di viaggio per gli Stati Uniti vengono applicate da due dozzine di paesi europei. Questa restrizione non si applica ai cittadini statunitensi e ai residenti permanenti, ai loro coniugi, ai loro fratelli minori di 21 anni non sposati e ai loro figli.

* 14 marzo Irlanda e Inghilterra vengono aggiunte all'elenco dei viaggi limitati.